AMBULATORIO LEGGE N. 194 – OSTETRICIA E GINECOLOGIA Teramo

Dipartimento Materno Infantile

U.O.C. OSTETRICIA E GINECOLOGIA Teramo (aggiornato 06.2022)

FF Dott. Alessandro Santarelli

AMBULATORIO LEGGE N. 194 - OSTETRICIA E GINECOLOGIA Teramo

I servizi per l’interruzione volontaria della gravidanza IVG e ITG si rivolgono alle donne che per motivi personali o sanitari non intendano proseguire una gravidanza e desiderino affidarsi, per questo intervento, al personale medico non obiettore formato per prestare tale servizio in condizioni di sicurezza, privacy e sostegno anche psicologico. Le donne maggiorenni possono richiedere il servizio direttamente, per le minorenni è invece richiesto il consenso firmato dei genitori o di chi ne fa le veci (tutore legale). Per la richiesta di un IGV la donna (maggiorenne) dovrà recarsi presso il nostro ambulatorio o dal proprio ginecologo di fiducia (se non obiettore) e richiedere il certificato apposito con cui poi potrà rivolgersi ad una struttura sanitaria pubblica o convenzionata e prenotare il servizio gratuitamente. Si fa trascorrere un certo tempo dalla richiesta all’intervento stesso, ad esempio una settimana/10 giorni, per permettere alla richiedente un eventuale ripensamento, a meno che non vi sia l’urgenza di eseguire l’aborto per scadenza dei termini.L’IGV può essere richiesto solo quando non si siano superati i 90 giorni dall’ultima mestruazione certa, in presenza delle seguenti condizioni: Quando il portare avanti la gravidanza metta a rischio la salute psicofisica della donna, o quando vi siano accertabili limitazioni economiche, sociali e familiariQuando il concepimento sia avvenuto in circostanze che abbiano nuociuto e possano continuare a nuocere al benessere e all’equilibrio psicofisico della donna e del nascituro, ad esempio a seguito di violenza sessuale. In caso di minorenne, se entro i 90 giorni utili per presentare il certificato il genitore o il tutore legale non siano disponibili o rintracciabili per la firma del consenso, si può ricorrere ad un giudice tutelare. Infine, nel caso che la donna sia maggiorenne ma interdetta, a formalizzare la richiesta di IGV sarà il tutore. Per la richiesta di ITG, invece, si può attendere fino ai 6 mesi dall’ultima mestruazione certa, in presenza delle seguenti circostanze: Quando la gravidanza e/o il parto possano mettere seriamente a rischio la vita della gestante. Quando siano stati accertati stati di grave compromissione della salute presente o futura del nascituro per malformazioni, anomalie cromosomiche, danni genetici congeniti o acquisiti in utero, che possano rappresentare un rischio anche per il benessere psicofisico della gestante

• Richiesta medico curante e/o specialista
• Prenotazione presso il CUP
• Versamento ticket presso il CUP

Ospedale di Teramo - I lotto - 1° piano

Lunedì 15:00 - 18:00

0861.429374 - Direttore U.O.C.
0861.429363 - Coordinatrice Ostetrica
0861.429372 - Reparto Ost/Gin
0861.429371 - Reparto Puerperio
0861.429367 - Ambulatorio Ecografico
0861.420888 - Fax segreteria

In qualsiasi CUP della ASL

In qualsiasi CUP della ASL

Tempo

L’orario degli appuntamenti è generalmente rispettato salvo eventuali urgenze o emergenze. La restituzione del referto, quando possibile, è immediata.

Orientamento e accoglienza

L'utente è guidato nei percorsi da cartelli segnaletici chiari. Le sale d’attesa sono confortevoli. Buona la pulizia e la facilità di accesso ai servizi igienici.

Informazioni

Le informazioni relative al trattamento sanitario sono chiare, complete e comprensibili.

Relazioni con il personale

Le relazioni tra pazienti e personale sanitario sono cortesi, rispettose della dignità del paziente e attente alla personalizzazione del trattamento.