Ser.D.

Help-Line “Ascolto e aiuto per rischio dipendenze comportamentali”

Con lo sviluppo tecnologico e l’uso sempre maggiore delle nuove tecnologie (smartphone, console, tablet, etc.), sono aumentati i rischi connessi ad un utilizzo disfunzionale di internet o delle tecnologie stesse a livello della popolazione generale.

Nella classificazione internazionale delle malattie, l’OMS ha introdotto il “Gaming Disorder” all’interno della sezione relativa ai disturbi del comportamento legati alle dipendenze, riconoscendolo quindi come una vera e propria malattia.

Dal 31 gennaio 2020 l’Italia è in stato di emergenza a causa del rischio sanitario connesso all’infezione da Coronavirus. Le vite di tutti noi sono cambiate. L’emergenza sanitaria ha comportato restrizioni in tutte le aree della vita, in particolare quella sociale e relazionale. Tutto ciò ha costretto le persone a trascorrere maggior tempo nelle proprie abitazioni. C’è stato un aumento esponenziale dell’utilizzo di internet e delle nuove tecnologie da parte di tutti, ma in particolare ciò sembra aver riguardato le nuove generazioni, che passano gran parte del loro tempo davanti agli schermi di smartphone, tablet e console. Una situazione del genere può chiaramente favorire atteggiamenti di “fuga” nel virtuale che vanno preventivamente contenuti ed affrontati specialmente in famiglia. I ruoli genitoriali sono diventati ancora più complessi, e la possibilità di poter usufruire in modo semplice e immediato di un aiuto da parte di professionisti nell’ambito della salute, sembra cosa quanto mai opportuna.

Alla luce di tutto ciò appare quindi necessario intervenire sui rischi connessi all’utilizzo delle nuove tecnologie al fine di prevenire condotte di utilizzo nocive alla salute da parte della popolazione tutta.

L’utilizzo di internet permette anche il “gioco d’azzardo on line”, fenomeno che risulta essere, specialmente in quest’ultimo anno, in costante aumento e diffusione. Al pari “dell’azzardo off line”, anche “l’azzardo on line” può sfociare in un comportamento problematico persistente e ricorrente, che può compromettere il benessere individuale e la vita sociale e lavorativa di chi lo pratica. Si può quindi sviluppare il Disturbo da Gioco d’Azzardo (DSM V) sia attraverso comportamenti di gioco d’azzardo “off line” che “on line”.

Abbiamo predisposto, così, un servizio di “help line”, il cui accesso può avvenire in forma anonima, attraverso il quale chiunque viva in maniera diretta o indiretta un disagio legato all’uso delle nuove tecnologie o a comportamenti di gioco d’azzardo, possa ricevere dagli psicologi e dagli assistenti sociali del Servizio per le Dipendenze Patologiche, ascolto e informazioni utili a riguardo.

HELP-LINE

Lunedì 12:00 – 13:30 e 15:00 – 16:30 allo 0861.420507

Martedì 12:00 – 13:30 allo 0861.888295

Giovedì 12:00 – 13:30 allo 085.8020832

Gli operatori coinvolti sono:

Dott.ssa Loriana Mangifesta
Dott.ssa Maria Buchicchio
Dott. Paolo Tondo
Dott. Gaetano Ruggieri

I Ser.D. sono i servizi pubblici per le dipendenze patologiche del Sistema Sanitario Nazionale, istituiti dalla legge 162/90.

Ai Ser.D. sono demandate le attività di prevenzione primaria, cura, prevenzione patologie correlate, riabilitazione e reinserimento sociale e lavorativo.
Tutto ciò in collaborazione e sinergia con le comunità terapeutiche, le amministrazioni comunali e il volontariato.

Nella ASL di Teramo, i Ser.D. sono attivi all’interno del Dipartimento di Assistenza Territoriale e sono così suddivisi:
U.O.C. Servizio Dipendenze Patologiche Giulianova
U.O.S. Servizio DP Teramo
U.O.S. Servizio DP Nereto

I Ser.D. dispongono di una propria dotazione organica comprendente diverse figure professionali qualificate e specializzate:
medici, psicologi, assistenti sociali, infermieri, ed altro personale di supporto.

E indicato rivolgersi al Ser.D. quando vi siano disturbi del comportamento legati alle “dipendenze” causate da sostanze stupefacenti, psicofarmaci, alcool, tabacco, gioco d’azzardo e comunque qualunque tipo di dipendenza.
È consigliato rivolgersi al Ser.D. comunque, anche quando vi sia solo il sospetto di uso di sostanze o altro, al fine di diagnosticare precocemente lo stato di dipendenza (soprattutto se la persona interessata è minorenne). I familiari possono trovare anche utili consigli ed orientamenti su come gestire queste problematiche nel modo migliore.

I Ser.D. forniscono prestazioni diagnostiche, di orientamento e supporto psicologico (di vario tipo e grado) e terapeutiche relative allo stato di dipendenza ed alla eventuale presenza di malattie infettive o patologie psichiatriche correlate.