Come fare per… Professionisti Imprese

Stampa
  • Professionisti Imprese
Espandi tutto | Chiudi tutto
  • 1. Ottenere il rilascio di autorizzazione sanitaria al deposito e utilizzo di gas tossici
     

    Il rilascio delle patenti di abilitazione alle operazioni relative all’impiego di gas tossici e il loro rinnovo (ogni 5 anni) è demandata alle ASL di appartenenza.
    Per ottenere l'abilitazione all'impiego dei gas tossici è necessario superare un esame che consiste in prove teorico-pratiche sul gas o sui gas specificati nella domanda, organizzato che dalla ASL e di cui viene data notizia sul sito aziendale.
    Possono accedere all’esame solo coloro che hanno compiuto il 18° anno di età.
    Al superamento dell’esame viene consegnato il Certificato di Idoneità necessario perché la ASL rilasci la Patente di Abilitazione all’esecuzione delle operazioni relative all’impiego dei gas tossici.

    Per ogni chiarimento o informazione in merito è possibile rivolgersi al Servizio di Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro della ASL di Teramo – Segreteria Commissioni Gas Tossici, Dr.ssa Maura Crocetti, GiulianovaVia Gramsci 5, tel. 085 8020402.

  • 2. Certificazione di idoneità igienico/sanitaria per l’apertura di strutture ricettive turistiche, piscine e impianti di balneazione, strutture scolastiche pubbliche e private, ambulatori medici, attività artigianali (acconciatori, estetiste, solarium, tatuaggi, piercing ecc.)
     

    A partire dal 2012 per aprire o apportare modifiche a strutture ricettive turistiche, piscine e impianti di balneazione, strutture scolastiche pubbliche e private, ambulatori medici, attività artigianali (acconciatori, estetiste, solarium, tatuaggi, piercing ecc.) basta sottoscrivere una autocertificazione di inizio attività (Scia) contenente gli atti che per legge possono essere autocertificati.
    Per quelli che, diversamente, non possono essere autocertificati (sicurezza, igiene, vigili del fuoco, ecc), l'imprenditore dovrà presentare un "atto di asseveramento" da parte di un tecnico nominato da lui.
    Il modello di autocertificazione specifico dovrà essere ritirato allo Sportello unico delle imprese (Suap) collocato nel Comune sul quale si dovrà realizzare la struttura. Ogni ulteriore informazione potrà essere richiesta allo sportello Suap comunale.

  • 3. Alimentaristi: ottenere il rilascio dell’attestato di formazione
     

    La Formazione del personale alimentarista è ritenuta da tutta la comunità scientifica efficace intervento per la prevenzione delle malattie trasmesse dagli alimenti. Il SIAN, unitamente al Servizio Veterinario IAOA (Igiene Alimenti di Origine Animale), effettua corsi di formazione per gli alimentaristi per il conseguimento del relativo Attestato di Formazione. Il corso di 5 ore prevede lezioni frontali di sicurezza alimentare e, al termine, una prova test per la valutazione dell'apprendimento.

    Per ottenere l'attestato di formazione bisogna fare domanda al SIAN allegando i documenti richiesti.
    Scarica il modulo per la domanda di attestato.

    E' possibile reperire i moduli anche presso la sede centrale del SIAN o negli uffici periferici indicati qui di seguito:

    Sede del Dipartimento di Prevenzione e del SIAN Contrada Casalena, Teramo - tel. 0861.420574/590/571
    Sede di Giulianova, palazzina Amministrativa dell'Ospedale, via Gramsci - tel. 085.8020926/927/928
    Sede di Nereto, palazzina vecchia 1° piano, via Iachini – tel. 0861.888257/254/253/285
    Sede del DSB di Roseto, piano rialzato, via Adriatica – tel. 085 8990218

  • 4. Ottenere il rilascio di pareri autorizzativi all’apertura di ambulatori veterinari, negozi di animali vivi, toelette, ricoveri e manifestazioni con presenza di animali
     

    Il Servizio Veterinario controlla, oltre a controllare tutta la filiera produttiva degli alimenti di origine animale, ha in carico la profilassi delle malattie che gli animali possono trasmettere all’uomo e si occupa dunque anche del rilascio di pareri autorizzativi e preventivi, su richiesta delle autorità locali, privati ed

    Enti, per l’apertura di ambulatori veterinari, negozi di animali vivi, toelette, ricoveri e manifestazioni con presenza di animali.

    Per quel che concerne l’apertura di strutture veterinarie queste sono attualmente disciplinate dall’Accordo stato Regioni del 26/11/2003 che ne classifica le tipologie strutturali e nella Regione Abruzzo dalla DGRA 750/2007.

    Le strutture cui si fa riferimento sono:

    • Studio Veterinario esercitato in forma singola od associata con o senza accesso di animali;
    • Ambulatorio Veterinario esercitato in forma singola od associata;
    • Clinica - Casa di Cura Veterinaria;
    • Ospedale Veterinario;
    • Laboratorio Veterinario di Analisi;

    Sia la descrizione degli adempimenti, alcuni dei punti oggetto di domande frequenti e la modulistica necessaria, sia informazioni riguardanti l’apertura di esercizi per la toelettatura per animali domestici, possono essere reperiti sulla pagina relativa al Servizio Veterinario Igiene Allevamenti E Produzioni Zootecniche

    Per ogni informazione è possibile contattare il Dott. Alfredo Di Domenicantonio 0861 851823 - 0861 429951.

  • 5. Ottenere autorizzazione per rimozione e smaltimento materiali contenenti amianto
     

    Per l’autorizzazione alla rimozione e smaltimento di materiali contenenti amianto è necessario che le imprese rispondenti ai requisiti di cui all’art. 212 del D. Lgs n. 152 del 3 aprile 2006, inviino via mail il  piano di lavoro, ai sensi dell’art. 256 del D. Lgs 81/08 e s.m.i.

    L’indirizzo di posta elettronica a cui inviare il piano di lavoro è :
    medlav.giulianova@aslteramo.it.

     

    L’autorizzazione all’esecuzione dei lavori non è una prestazione a pagamento. Tuttavia, nei casi, previsti dalle Linee Guida Regionali, di richiesta di urgenza su interesse del privato, si applica la seguente tariffa:

    • rilascio di autorizzazione senza sopralluogo: € 50
    • rilascio di autorizzazione con sopralluogo € 100

    da eseguire tramite versamento su c/c n. 001037573431 intestato a:

    ASL 4 TERAMO SPSAL
    IBAN - IT83 R076 0115 3000 0103 7573 431
    Nei casi definiti “di urgenza” la pratica sarà evasa tempestivamente ed in ogni caso entro il termine max di 15 giorni.

    Per ulteriori informazioni vai alla pagina dedicata alla Procedura di bonifica amianto del Servizio Tutela della Salute nei Luoghi di Lavoro

  • 6. Emettere una fattura elettronica
     

    A decorrere dal 31 marzo 2015 la ASL di Teramo, così come stabilito dalla Legge 244/2007 e regolato dal successivo DM n. 55/2013, accetta esclusivamente fatture trasmesse in forma elettronica secondo il formato stabilito dal DM n.55/2013.

     

    Tutte le informazioni e le indicazioni per una corretta fatturazione elettronica si possono reperire qui Fatturazione Elettronica

     

  • 7. Accesso agli atti (come ottenere)
     

    L'Accesso civico (semplice o generalizzato) consente a chiunque di accedere a dati, documenti e informazioni delle pubbliche amministrazioni senza necessità di dimostrare un interesse legittimo (Art. 5, D.Lgs. 33/2013).

    L’Accesso civico semplice è il diritto di chiunque di richiedere i documenti, le informazioni o i dati che le Pubbliche Amministrazioni hanno l’obbligo di pubblicare ai sensi del decreto legislativo n. 33/2013, laddove abbiano omesso di renderli disponibili nella sezione “Amministrazione trasparente” del proprio sito istituzionale.

    L' Accesso civico generalizzato (o accesso FOIA) consente a chiunque di richiedere documenti, dati o informazioni ulteriori rispetto a quelli che le amministrazioni sono obbligate a pubblicare (art. 5, c. 2), ossia per i quali non sussista uno specifico obbligo di pubblicazione.  Quando l'Azienda risponde alla richiesta di accesso generalizzato mediante il rilascio di documenti ed informazioni in formato cartaceo, può richiedere il rimborso dei soli costi effettivamente sostenuti e documentati per la riproduzione su supporti materiali

    Come esercitare il diritto La richiesta è gratuita, non deve essere motivata e va indirizzata all’Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) per le funzioni di cui all’art. 5, c. 2 del D. Lgs 33/2013. La richiesta deve essere redatta sul modulo scaricabile qui  e presentata secondo le seguenti modalità:

    - se in possesso di una casella di posta elettronica certificata, l'interessato può presentare istanza all'indirizzo urp@pec.aslteramo.it

    - se in possesso di una casella di posta elettronica tradizionale, l'interessato può presentare istanza all'indirizzo accessocivico@aslteramo.it

    Non saranno tenute in considerazione istanze di accesso civico se non presentate con la descritta modalità.

     

    Il Responsabile della Trasparenza è:

    Dott. Domenica Ruffini
    Telefono 0861/420248
    Indirizzo e mail: domenica.ruffini@aslteramo.it

    Consulta il regolamento per l’accesso civico sulla sezione Amministrazione trasparente>>Altri Contenuti>>Accesso civico, dove troverai anche i moduli per la richiesta dei dati o informazioni.